06/03/2018 16:58

Da Pozzonovo a Roma
La storia di Lady Lega

"#panciaaterra". E' con questa espressione tanto cara a Salvini e Zaia che la neo eletta alla Camera Arianna Lazzarini ringrazia i suoi elettori sulla sua pagina Facebook. In fondo lei è sempre stata una che “se c’è un problema, io ci sono”. E ci sarà, i suoi sostenitori non hanno dubbi, in Parlamento, nelle fila della Lega. Lei, classe 1976, proprio oggi il suo compleanno, lei che ha una missione a Roma: "rappresentare il mio territorio: la Bassa Padovana".

Da amministratrice ha studiato a lungo: è stata assessore alle Politiche familiari, ai Servizi sociali e alle Pari opportunità della Provincia di Padova. Nel 2010 è stata eletta in Consiglio regionale; è stata responsabile organizzativo nazionale dell'allora Lega Nord. E prima che la Lega Nord diventasse "solo" Lega è stata eletta a sindaco di Pozzonovo, poi l'avventura a lieto fine alle politiche, ma Lazzarini annuncia già che "non rinuncerà a guidare il suo Comune". Si dividerà tra i due incarichi "mantenendo fede al mandato dei suoi elettori".

Di militanza ne ha fatta tanta ed è arrivata ad un traguardo importante, è onorevole. Il risultato che raccoglie a Padova è eccezionale: nella sfida diretta all’uninominale della Camera, ha scalzato il candidato Pd, Fabio Verlato, e messo all’angolo anche i 5 Stelle con Maurizio Motta. Ora Roma la attende.


INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA