21/03/2018 11:50

Benedetti lascia il M5S
ma non la poltrona

Silvia Benedetti, la biologa padovana, eletta al Parlamento dopo le elezioni politiche del 4 marzo tra le fila del Movimento 5 stelle ha deciso di lasciare il partito.

Il Leader Di Maio aveva chiesto a coloro che erano stati colpiti dalla bufera dei mancati rimborsi a favore delle imprese in crisi di non accettare la carica istituzionale in caso di rielezione, ma la 38enne padovana ha deciso di tenersi comunque la poltrona e entrare nel gruppo misto.

Dal canto suo pochi giorni dopo lo scandalo di “rimborsopoli” la Benedetti aveva fatto sapere di aver versato ben 165mila euro e che ciò che mancava era causa di errori formali, non della sua volontà. Il leader Di Maio nonostante le sue dichiarazioni aveva comunque deciso di espellere dal partito gli inadempienti e ora la separazione è ufficiale.

INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA