17/05/2018 07:42

“Torniamo al lavoro se
sicurezza è garantita”

Si è svolta oggi l'assemblea dei lavoratori delle Acciaierie Venete di Padova, cui hanno preso parte 300 dipendenti, dopo il grave incidente di domenica scorsa che ha coinvolto quattro operai. "Non è stato facile - afferma in una nota Loris Scarpa, segretario della Fiom Cgil di Padova - tenere a bada l'emozione, ma i lavoratori si sono dimostrati molto decisi nell'assumere iniziative sindacali importanti. Non sono disponibili a rientrare al lavoro finchè non si sentiranno sicuri e dunque si rendono disponibili a discutere di un piano di investimenti per la piena applicazione delle norme di sicurezza. Si sono inoltre dichiarati contrari al ricorso ad ammortizzatori sociali i cui costi ricadrebbero sulla collettività. Sia l'acciaieria di Riviera Francia sia l'acciaieria di Via Pellico, nel contesto dello sciopero regionale unitario dei metalmeccanici, si fermeranno per l'intera giornata di venerdì e i lavoratori parteciperanno al presidio davanti ai cancelli dell'azienda dove è avvenuto il terribile incidente. Sarà organizzato un sit in davanti all'ospedale di Padova per stare vicino a Marian e ai suoi familiari. Nei prossimi giorni troveremo il modo per fare lo stesso anche a Cesena e a Verona, dove sono ricoverati Sergio e Davide".

Aldo Marturano, segretario della Camera del Lavoro di Padova e Scarpa annunciano inoltre che Cgil e Fiom si costituiranno parte civile nel processo e sosterranno il diritto dei lavoratori coinvolti a essere rappresentati da propri tecnici nella Commissione che si occuperà della perizia sulla dinamica dei fatti. "Intendiamo andare incontro al desiderio dei lavoratori delle Acciaierie Venete - concludono - di sostenere anche economicamente le famiglie di Marian, Sergio e Davide, dando vita ad un fondo di solidarietà in cui confluiranno le risorse che riusciremo a raccogliere".

INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA