17/05/2018 17:10

Etra inaugurato il
super-depuratore

Acque in uscita più pulite, prive di agenti inquinanti, meno rumorosità, assenza di cattivi odori. E’ un impianto all’avanguardia, il depuratore di Camposampiero. Un impianto che raddoppia la sua potenzialità: da 35 mila a 70 mila abitanti. L’inaugurazione dell’opera. Un investimento di 4 milioni da parte di Etra, finanziati da Consiglio di Bacino Brenta e Regione Veneto. Effettua la depurazione dell’acque reflue della rete fognaria, con nuovissime tecnologie, e lavora i fanghi e gli altri rifiuti organici per produrre energia da biogas ed elettrica che viene utilizzata per l’impianto stesso.

Con l’ampliamento dell’impianto, è stato realizzato anche un sistema di sicurezza per evitare allagamenti in caso di forti piogge.

L’obiettivo di Etra è quello di aggiornare tutti i depuratori in gestione. L’investimento di Camposampiero fa parte dei 108 milioni messi sul piatto nell’ultimo triennio per l’ambiente e per la salute dei cittadini. "E’ previsto l’incremento del trattamento dell’umido che, sottolinea il sindaco Katia Maccarrone, andrà accompagnato dall’adeguamento alla viabilità. Servono risorse e impegno da parte degli enti coinvolti".

INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA