14/05/2018 08:17

Incidenti sul lavoro:
Veneto primo nel 2018

Il Veneto è al primo posto fra le Regioni d'Italia per morti sul lavoro con 29 vittime registrate dall'inizio dell'anno. Lo rileva la Cgil del Veneto, il cui segretario generale Christian Ferrari chiede "un impegno ad imprese e mondo politico, a partire dalla Regione con cui domani e' previsto un incontro".

Dal primo gennaio ad oggi in Veneto sono avventi 29 incidenti mortali sul lavoro censiti dall'Osservatorio Indipendente di Bologna (che esclude gli incidenti in itinere, ma assume una platea più vasta rispetto a quella dell'Inail). In particolare i morti sul lavoro sono stati 6 a Venezia, 2 a Belluno, 1 a Padova, 1 a Rovigo, 3 a Vicenza, 8 a Verona e 8 a Treviso. La somma va incrementata di un ulteriore 30% di incidenti in itinere che nella stragrande maggioranza dei casi avvengono al ritorno dal lavoro (quasi mai in andata) e sono spesso imputabili a stanchezza. L'incremento delle morti sul lavoro in regione è indicato dall'Inail in un +18% nel primo trimestre 2018 rispetto allo stesso periodo del 2017. Secondo un recente studio della Cgil un lavoratore veneto su 5 nel corso degli ultimi 5 anni è stato colpito da un incidente sul lavoro.

Sono 375.135 gli infortuni sul lavoro denunciati all'Inail in Veneto dal 2013 al 2017. Significa che nell'arco di 5 anni un lavoratore su 5 si fa male sul lavoro riportando lesioni di varia gravità e in 560 casi con la perdita della vita. Il dato (essendo riferito al totale degli assicurati Inail in cui rientrano anche categorie a basso rischio) incide in modo ancora più sensibile sui settori più esposti, a partire dall'edilizia e da alcuni comparti industriali (metalmeccanico in testa), oltre che dall'agricoltura. Ed è particolarmente accentuato negli appalti e nelle esternalizzazioni dove minori sono le tutele sul lavoro. La provincia con il maggior numero di incidenti è Verona (79.831 infortuni, 101 mortali) cui seguono Vicenza (69.808, 108) e Padova (68.328, 102), Treviso(66.249, 90), Venezia (62.352, 98), Belluno (14.398, 24) e Rovigo (14.169, 37). Uno stillicidio che vede ogni anno il Veneto funestato da 75.000 infortuni e più di 110 morti sul lavoro, pari a una media di 2 morti ogni 5 giorni lavorativi e 335 infortuni per ogni giornata di lavoro.