15/05/2018 16:18

Don Marco scrive la
preghiera del web

Una preghiera per non indurci nella rete, è proprio il caso di dirlo, delle tentazioni. L’ha scritta Don Marco Sanavio, dell’ufficio diocesano della comunicazione. Contenuta in un libro che uscirà a breve, è un’orazione che invoca l’aiuto del Signore per proteggerci dai rischi della rete. "Signore Gesù, aiutaci ad abitare in modo autentico anche l’ambiente digitale e a verificare quello che leggiamo e pubblichiamo", recita. "Manda il tuo spirito perchè possiamo scegliere in coscienza i percorsi digitali che influenzano il nostro pensiero e le nostre decisioni”.

L’aiuto chiesto è quello di liberarci dalla tentazione dell’inganno, dal furto d’identità, dalle azioni illegali, - recita la preghiera - dal nascondersi dietro identità false o dietro l’anonimato. Dal gioco che ci fa perdere soldi e dignità. Ma l’aiuto finale è chiesto anche per "liberarci dall’odio e dalla violenza mediati dalla tecnologia".