16/05/2018 08:01

Metalmeccanici in
sciopero il 18 maggio

Dopo l'incidente sul lavoro alle Acciaierie Venete, cui sono seguite in due giorni altre due morti sul lavoro di operai veneti, Fim, Fiom e Uilm hanno proclamato per venerdì 18 maggio 2 ore di sciopero generale dei metalmeccanici della regione.

Sarà inoltre organizzato un presidio davanti a Palazzo Balbi, sede della giunta regionale, martedì 22 maggio, in occasione di un incontro con l'assessore veneto sui temi della sicurezza. "Siamo in presenza di una interminabile catena di morti sul lavoro che in questi mesi ha funestato il Veneto e il Paese che occorre fermare al più presto - viene detto in una nota sindacale - per garantire a tutti i lavoratori e in tutti i luoghi di lavoro il diritto alla salute e alla sicurezza".

L'allungamento degli orari di lavoro contrattuali e di legge, il ricorso all'appalto e al sub appalto, "la compressione dei costi di produzione anche sulla salute e sulla sicurezza sono scelte inaccettabili - si rileva - perchè sono spesso alla base dei tragici infortuni sul lavoro che continuamente mettono a repentaglio la vita dei lavoratori". Per contrastare questa grave situazione, conclude il documento, serve "un maggiore rigore nell'applicazione di quanto previsto dalla legge e dai contratti, rafforzare i controlli e la prevenzione da parte degli organi di vigilanza e dello Spisal, rilanciare gli investimenti da parte delle aziende su formazione, salute e sicurezza, e sulla qualità degli impianti produttivi e dell'organizzazione del lavoro".