12/06/2018 08:30

Sequestrato il cellulare
si barricano in casa

Attimi di panico nel pomeriggio di ieri nella comunità per ragazzi in difficoltà di Camin dove ne sono ospitati 7.

Gli educatori hanno deciso di sequestrare loro i cellulari e sigarette perché avevano dei comportamenti poco corretti e di tutta risposta quest’ultimi si sono barricati all’interno della casa chiudendo porte e finestre e diventando sempre più aggressivi. Si tratta di ragazzi tra i 15 e i 17 anni: un italiano, 4 nordafricani e 2 albanesi.

Una volta chiusi fuori di casa gli operatori hanno tentato di sfondare la porta dov’erano custoditi gli smartphone e una volta riusciti hanno messo a soqquadro la casa. Gli operatori hanno così chiamato i carabinieri, ma subito dopo è arrivata anche la polizia e i vigili del fuoco. Dopo una breve mediazione con gli uomo dell’arma il gruppetto si è calmato e ha riaperto la casa agli operatori.

Ora tutti e 7 sono stati denunciati per danneggiamento e presto verranno spostati in altre comunità.