09/07/2018 08:28

Maltempo: piovese in
ginocchio causa vento

Verso le 21.00 di ieri sera sopra il cielo della città e della provincia hanno iniziato ad arrivare nuvole nerissime e con loro è arrivato anche un vento fortissimo. Sono così caduti molti alberi che con se hanno portato anche qualche filo della corrente lasciando molte case al buio. In totale sono stati una quarantina gli interventi dei vigli de fuoco in tutta la provincia per mettere in sicurezza le strade e le case.

In città il vento e il nubifragio hanno fatto scappare a casa tutti colo arrivati in Prato della Valle per il Festival Show che ha dovuto annullare la sua serata di festa e musica.

In provincia le zone più colpite sono state quelle del piovese e del conselvano. Via facebook l’amministrazione comunale di Piove di Sacco ieri sera ha invitato tutta la cittadinanza a “prestare la massima attenzione negli spostamenti sul territorio comunale a causa di alcuni alberi caduti a seguito del temporale. Per lo stesso motivo molte linee elettriche sono fuori uso, pertanto le strade sono prive di illuminazione”.

Il temporale non ha portato con sé solo pioggia e forti raffiche di vento, ma anche la grandine nelle zone di Brugine, Codevigo e Sant’Angelo di Piove di Sacco. A Brugine un enorme albero è caduto in via Roma e la Protezione Civile con i pompieri ha lavorato fino a tarda notte per liberare la strada. Anche la strada che collega Bovolenta e Pontelongo è stata chiusa a casa di un albero abbattuto dal vento.

Con questo il vento e la grandine hanno causato sicuramente molti danni anche all’agricoltura: coltivazioni di mais erano stese a terra, quelle di soia spaccate dalla grandine e come i campi anche gli orti delle famiglie sono praticamente stati spazzati via.

Qualche danno nell’Alta Padovana si è registrato a San Giorgio in Bosco dove dei rami sono caduti sui fili elettrici causando qualche disagio.

Gli altri comuni in cui i vigili del fuoco sono intervenuti sono: Abano Terme, Piove di Sacco, Rovolon, Vigonza, Polverara, Padova, Campo San Martino, Arzergrande, Legnaro.