10/08/2019 16:28

Anziani ingannati da
avvenenti signore

Task force dei Carabinieri contro la truffa dello specchietto e contro i furti di gioielli ad anziani ingannati da avvenenti signore. I militari, da inizio anno, hanno denunciato 9 persone, in merito a 22 episodi di questo tipo accertati.


I CONSIGLI. Alcuni accorgimenti possono, tuttavia, consentire di non cadere vittima di questi odiosi reati:

- La prima cosa da fare consiste nel non ostentare accessori di valore, quali orologi di pregio e gioielli, considerato che costituiscono un fattore di attrazione per i malintenzionati, senza tralasciare il fatto che sono indice di un elevato reddito che potrebbe comportare il fatto di diventare vittima di un successivo furto all’interno della propria abitazione;

- Evitare il contatto fisico con persone che non si conoscono o nei confronti dei quali si nutrono dubbi in merito ad una asserita conoscenza, oppure che si sporgono dal finestrino aperto della vettura mentre è ferma a un incrocio. Per questi ladri professionisti il contatto fisico è necessario per sfilare la collana, il bracciale o l’orologio. Molte volte alcune donne manifestano atteggiamenti o esplicite proposte di carattere sessuale, ma sono soltanto pretesti per potersi avvicinare e derubare le vittime.

- In caso di asserito danno allo specchietto, proporre il ricorso alla constatazione amichevole del sinistro compilando il modello C.I.D. o di chiamare le forze di polizia per far rilevare l’incidente. Se la persona è in malafede non accetterà mai una tale soluzione e si allontanerà in fretta per non essere identificata.


Per qualsiasi dubbio è sempre disponibile e consigliabile il ricorso all’utenza di pronto intervento 112, sicuri di trovare, all’altro capo del telefono, un operatore dei Carabinieri preparato, in grado di fornire i giusti consigli e di far intervenire tempestivamente la pattuglia più vicina per fornire il supporto necessario e meglio delineare la situazione, procedendo nei confronti di eventuali autori di reato. La miglior ricetta, tuttavia, per contrastare questi reati è la prevenzione, attività in cui sono impegnati quotidianamente i militari dell’Arma che si prodigano anche di fornire informazioni ai cittadini, allo scopo di destare la loro attenzione in relazione a questi spiacevoli fatti, per evitare di rimanerne vittima.