12/08/2019 14:37

Scontro con cinghiale,
si frattura le gambe

Disavventura sui Colli per un ciclista veneziano.

Era il pomeriggio del 21 luglio scorso quando in sella alla sua bici stava scendendo da Castelnuovo di Teolo verso Torreglia lungo la SP 43 e gli è sbucato davanti all'improvviso un cinghiale. Ho provato a fermarsi ma non ce la fatta rimediando così una frattura alle gambe che lo ha tenuto immobilizzato per un mese e mezzo.

L'incidente è avvenuto all'altezza del ristorante "Al Pirio" e che l'uomo, un 42enne di Vigonovo, era in comapgnia di amici che come lui amano fare dei lunghi giri con la bici da corsa. Mentre l'ungulato ha continuato il suo percorso tranquillamente per l'uomo è stato necessario l'intervento del 118 che lo hha trasportato all'ospedale di Abano dove sono emerse numerose fratture alle gambe: frattura scomposta del malleolo peroneale sinistro, frattura composta del secondo e terzo metatarsale di sinistra, infrazione dell’astragalo e dello scafoide di destra, più escoriazioni multiple in tutto il corpo, soprattutto ai gomiti, per una prognosi di 45 giorni salvo complicazioni. Oltre a questo le botte erano tantissime come le escoriazioni. Il 24 luglio poi è finito in sala operatoria: riduzione della frattura scomposta al malleolo con l’inserimento di placca e viti.

Ora l'uomo ha affidato il suo caso ad un avvocato che dovrà capire di chi e se c'è la responsabilità di qualcuno tra Regione, Ente Parco Colli e Provincia.