17/08/2019 17:34

Parco degli Alpini
La gente alza la voce

Cancello aperto, erba alta, immondizia ovunque. Il Parco degli Alpini, a Montà, in due settimane si è trasformato in terra di nessuno. Da quando, il 5 giugno, chi gestiva il bar ha fatto le valigie e se n'è andato. Da lì si è in attesa che qualcuno lo prenda in gestione. Un bando di gara, del Comune, è stato annullato a maggio, il prossimo scadrà il 28 di agosto. Ma i residenti non hanno la pazienza per stare a guardare cosa succederà e denunciano una situazione non gestibile. Il parco, durante il giorno, è deserto. Le famiglie con i bambini non ci vanno. Ne intercettima una, frigo bar e coperte in mano. E' entrata, ha dato un occhio e subito fatto dietro front. Troppe immondizie. Troppo sporco. I bambini non possono giocare in una situazione del genere. Situazione contraria di notte, dice chi di fronte al parco ci vive. Giri strani, riferiscono. Schiamazzi. Quello che è certo sono le bottiglie vuote, i piatti, le immondizie, i cestini e i cassonetti pieni. Secondo chi qui ci vive sarà difficile avere un nuovo gestore del bar a breve. Troppo difficile gestire questo posto. Troppe incombenze per un ritorno insufficiente, dicono. Il motivo per cui, spiegano, il gestore precedente ha fatto armi e bagagli e ha lasciato il bar. E il parco di conseguenza.