10/09/2019 17:08

Polemica sulla "Madonna
delle acque luride"

"Spero che in molti si fermino a riflettere" è il pensiero di un ciclista a cui si fa notare la nuova installazione che galleggia all'ombra della Specola. Ma

non a tutti è piaciuta così tanto l'opera immersa nel verde stagnante dal suo realizzatore, l’artista Federico Soffiato: una Madonna che protegge suo figlio dallo scempio dell'inquinamento e dagli odori dell’inquinamento turandogli il naso. Opera affatto piaciuta al Senatore padovano della Lega Andrea Ostellari che in una nota definisce l’opera intitolata “La Madonna dell’acqua lurida” "indegna, sia nella versione galleggiante, sia nella copia – ricorda – che verrà esposta al Future Vintage Festival, nel centro culturale San Gaetano del Comune di Padova", sottolinea Ostellari che aggiunge “mi aspetto da qualche amministratore che ha attaccato Salvini perchè porta con sé il rosario, lo stesso atteggiamento di censura nei confronti di questa scultura oscena".

Inquinato, o meglio velenoso, è il clima intorno al Futuro Vintage Festival. Non è solo la statua a far discutere ma continua ad essere alimentata anche la polemica per il concerto di Miss Keta, che nei suoi brani veicolerebbe messaggi possibilisti sul consumo di droga. Alle richieste di annullare il concerto giunte dall'opposizione in Consiglio Comunale, replica la cantante ritwittando un post dell’attore Andrea Pennacchi che aveva pubblicato un articolo sulla polemica. Lei semplicemente risponde: "SI SCRIVE MISS FUCKING KETA".



Guarda anche: