01/12/2019 18:48

Le sardine riempiono
piazza delle Erbe

Un’ora di flashmob pacifico, antifascista politico ma apartitico. Anche Padova ha avuto le sue sardine. In oltre settemila (diecimila secondo il gruppo facebook degli organizzatori, ndr) si sono radunati in Piazza delle Erbe, molti sotto i portici, diversi anche nelle vie attigue. In piazza persone di tutte le età ma soprattutto giovani e giovanissimi. A tirare le fila un gruppo di studenti, megafono alla mano: sono loro che hanno ricevuto dai promotori del primo raduno, quello bolognese dello scorso 14 novembre, le credenziali per la manifestazione padovana. È stato ribadito il manifesto delle Sardine nazionali, “Benvenuti in mare aperto” Adesso ci avete risvegliato, la nostra è voglia di guardarci negli occhi e manifestare assieme.

Tanti i cori dalla piazza, da Bella ciao all’inno nazionale, ma anche Lucio Battisti e John Lennon. Animati, hanno detto i più, dalla voglia di “scendere in piazza e farsi sentire da una politica dai toni violenti che non piace più”.

Questo il commento del sindaco Giordani sulla manifestazione: "Ho tanto rispetto di questa piazza bella e spontanea. Meno odio, più umanità, più comunità. È questo che chiedono e su questo la politica si deve impegnare. I padovani hanno un grande cuore e qualcosa da insegnare".



Guarda anche: