12/02/2020 14:46

Marcato: "Padova deve
riprendersi centralità"

"Padova deve riprendersi la centralità che merita. La nostra Università non ha nulla da invidiare agli atenei di Milano o di Torino, ma tutti noi stakeholders dobbiamo imparare a non aver timore, ad essere orgogliosi delle nostre eccellenze. Come le altre province venete, Padova è ricca di cultura di economia e di eccellenze, ma non si fa sistema. Dobbiamo fare sistema per imparare a crescere tutti insieme".

Lo ha affermato oggi l'assessore regionale veneto allo Sviluppo economico Roberto Marcato intervenendo a Padova alla tavola rotonda dal titolo "Padova tutti convocati", iniziativa di Ascom Confcommercio di Padova pensata per cercare di prefigurare la Padova che verrà, allargando lo sguardo non solo alla città ma a tutta la provincia. "La Regione, con il valido supporto dell'Università ha messo in piedi le reti innovative regionali che stanno dando notevoli soddisfazioni sugli investimenti economici" ha ricordato l'assessore regionale, che ha creduto e sostenuto l'avvio di questa iniziativa.

"Questa giornata è molto importante perché mette le basi per una sinergia indispensabile tra enti e categorie - ha proseguito - Padova deve dimostrare maggiore grinta. Lo deve fare su molti fronti. Dopo anni Regione e Comune hanno siglato l'accordo per la realizzazione del nuovo ospedale, struttura strategica per lo sviluppo e fondamentale per la cura, come strategico è rilanciare la nostra fiera. Servono progetti per il rilancio della città. Penso, ad esempio, all'idea di Padova 'Città della musica', dove far convogliare concerti giovani ed economia". Per profilare il futuro di Padova è necessario anche ragionare allargando lo sguardo a tutto il territorio regionale. "Serve attenzione alla bassa padovana, zona produttiva strategica per tutta la provincia - conclude l'assessore regionale allo sviluppo economico - è un'area dove, come assessorato, abbiamo già attivato una serie di iniziative che hanno prodotto proposte. Presto le presenteremo e ci aspettiamo siano occasione per attivare sinergie e soprattutto per fare sistema".