24/03/2020 18:47

Conte: "31 luglio?
Confidiamo prima"

“Se tutti rispettano le regole consentiamo all’Italia di uscire dall’emergenza.

Da stamattina gira una bozza superata del dpcm, non tenete conto del testo, è superata. Emergenza prorogata fino al 31 luglio? Nulla di vero”. Così il premier Giuseppe Conte smentisce e fa chiarezza, in una videoconferenza ancora in corso in questo momento dalla presidenza del consiglio dei ministri.

“E’ stato deliberato a fine gennaio lo stato di emergenza nazionale dichiarato per uno spazio temporale di 6 mesi, ciò non vuol dire che misure restrittive verranno prorogate. Anzi – precisa Conte - siamo pronti a modificarle ben prima di quella scadenza, siamo fiduciosi nel poter tornare a un migliore stile di vita”.

“Ognuno di noi sta riflettendo sulla propria vita, presi da tran tran frenetico, oggi abbiamo più tempo per riflettere”, ha concluso Conte.


Il premier ha annunciato anche misure di aggiustamento, aggiornate ogni 2 settimane, tra cui una multa per chi non rispetta le regole che va dai 400 ai 3mila euro.



Guarda anche: