22/05/2020 13:32

"Su idrossiclorochina
sappiamo ancora poco"

"Sull'efficacia sappiamo poco, sui possibili danni e assenza di sicurezza in alcuni limitati sottogruppi di pazienti ne siamo abbastanza sicuri".

Così il direttore generale dell'Agenzia Italiana del Farmaco, Nicola Magrini nella conferenza stampa sull'andamento e aggiornamento tecnico-scientifico post riaperture, in merito all' idrossiclorochina.

All'idrossiclorochina, balzata alle cronache con le dichiarazioni del presidente Usa, Donald Trump, l'Aifa ha dedicato due pagine del report presentato alla conferenza stampa Iss. "L'uso - ha riferito Magrini citando il rapporto - può essere considerato nei pazienti a diversa gravità, si dovrebbe usare preferenzialmente in mono terapia e non in associazione, cosa che spesso non è stata fatta, e lo stato attuale dice di usare in associazione l'azitromicina o farmaci antivirali solo all'interno di studi clinici".

Magrini ha riferito poi che la Commissione dell'Aifa, che si è riunita 55 giorni consecutivi anche sabato e domenica (ora 3 riunioni a settimana) contro i 4 giorni al mese prima dell' emergenza Covid, ha rifiutato l'80% degli studi proposti, e rivisti a lungo dalla Commissione.