16/09/2020 17:27

Presentato in anteprima
film su San Leopoldo

Proiezione in anteprima per la stampa oggi al cinema 'Mpx' di Padova del nuovo film di Antonello Bellucco dedicato alla vita di Padre Leopoldo, figura legata indissolubilmente alla città euganea, dove il frate santo morì nel 1942, dopo aver passato metà della sua esistenza in una cella confessionale del Convento dei Cappuccini. "A differenza di 'Antonio, guerriero di Dio, realizzato nel 2006, il film su padre Leopoldo - spiega Bellucco - ha una struttura diversa. Leggendo la sua storia ho scoperto che uno dei suoi pazienti spirituali desiderava uccidersi perché non ce la faceva più nei momenti di difficoltà. Aveva moglie e figlie, e questo mi ha suscitato l'idea che, attraverso le storie degli altri, Leopoldo potesse entrare nella vita degli altri con la sua capacità, e questa famiglia ben divisa tra la moglie medico, un padre aziendalista, e il figlio che è il protagonista, interventista alla ricerca di onori, gloria e denaro". "Tutto questo viene a crollare, e tramite questa storia Leopoldo - prosegue il regista - cerca di descrivere chi è Dio e i valori del sacro, e davanti all'oggettività, che fa mancare e crollare qualsiasi cosa, c'è questa speranza di spiritualità che eleva la persona. Attraverso questa storia di crisi economica famigliare, ho voluto portare sullo schermo una tragedia di 100 anni fa, che è anche una tragedia dei nostri giorni: del sociale, dell'economia che si distrugge, delle croci bianche, della gente che davanti alla povertà e al crollo economico della propria azienda non riesce più ad affrontare la vita".