30/09/2020 15:00

Espulso 2 volte torna e
spaccia coca, arrestato

Un 24enne tunisino è stato arrestato dalla polizia perchè sorpreso a spacciare cocoaina in città. Pregiudicato e irregolare sul territorio nazionale, era già stato espulso due volta ma ara riuscito a rientrare illegalmente in Italia sbarcando sull'isola di Pantelleria.

I FATTI

La Squadra Mobile, percorrendo via Chiesanuova, notava all'interno del parcheggio di un supermercato un 30enne già noto quale assuntore di sostanze stupefacenti. Per questa ragione gli agenti hanno deciso di fermarsi e osservare i comportamenti del giovane. Poco dopo notavano l'arrivo di un magrebino in sella ad una bicicletta che effettuava un veloce scambio con il cliente per poi continuare la marcia in direzione Brentelle. E' stato così pedinato e visto entrare nel negozio di kebab di via Chiesanuova. I poliziotti sono così entrati all'interno del locale chiedendo chiarimenti e l'acquirente ha consegnato loro una dose di cocaina spiegando di averla pagata 50 euro e che si era accordato il giorno prima con il pusher via messaggio parlando di scambio di "vino buono".

Alla luce dei fatti gli agenti hanno identificato e arrestato lo spacciatore. Al termine del processo per direttissima il Giudice ha stabilito il rimpatrio e così il tunisino è stato accompagnato in un centro di permanenza di Torino in attesa del suo accompagnamento alla frontiera.

Il 30enne era stato espulso nel 2018 e nel 2019.