17/10/2020 09:31

Paura nelle RSA, di
nuovo sospese le visite

Sospese nuovamente le visite dei parenti nelle case di riposo. La risalita dei contagi fa tremare e per tutelare gli anziani è arrivata la decisione di proteggere le strutture che li accoglie. Sarà possibile fare visita ad un proprio caro solo con un'apposita autorizzazione della direzione sanitaria della struttura.

La comunicazione da parte del servizo Igiene e sanità pubblica è arrivata ieri, in seguito al nuovo Dpcm del governo, del 13 ottobre, che decreta "Misure urgenti di contenimento del contagio sull'intero territorio nazionale" e in seguito alle disposizioni della Regioen Veneto.

E' viateto dunque "l'accesso di parenti e visitatori a strutture di ospitalità e lungodegenza, residenze sanitarie assistite (rsa), hospice, strutture riabilitative e strutture residenziali per anziani, autosufficienti e non, è limitata ai soli casi indicati dalla direzione sanitaria della struttura, che è tenuta ad adottare le misure necessarie a prevenire possibili trasmissioni di infezione" si legge. Rimane quindi possibile fare visite, ma solo dopo l'autorizzazione della direzione sanitaria di ogni singola struttura.

L'obiettivo è di fare in modo che il coronavirus non rientri nelle RSA e quindi tutto torna come come 7 mesi fa quando c'era stata un'impennata di contagi da covid con gli anziani e le case di riposo a farne le spese in primis per la difficile gestione dei casi.