28/10/2020 12:29

Cia Veneto a Zaia:
Si modifichi il Decreto

Soluzioni alternative a quelle previste nel Dpcm bengono chieste dal presidente della Confederazione Italiana Agricoltori Veneto, Gianmichele Passarini, in una lettera al presidente della Regione Luca Zaia. "Comprendiamo - scrive Passarini a Zaia - che la situazione sanitaria e di contenimento del virus siano i principali obiettivi della Sua Amministrazione e del Governo. Crediamo però che l'ultimo Dpcm metta ulteriormente in crisi molti settori importanti per l'economia, compresa l'agricoltura".

Il rischio, secondo la Cia del Veneto, è che tracolli "la filiera agroalimentare di eccellenza e che chiudano gran parte degli agriturismi. Le chiediamo - prosegue la lettera - di farsi portavoce delle nostre difficoltà con il Presidente del Consiglio, nella speranza che si possano trovare soluzioni alternative: noi ci rendiamo disponibili a un incontro per sottoporle in modo più dettagliato le nostre preoccupazioni e soluzioni, come per esempio lo spostamento dell'orario di chiusura dei locali alle 23.00, che permettano all'agricoltura e alle filiere collegate di sopravvivere".