28/10/2020 15:46

Ulss 6 da record: 5 mila
tamponi in un giorno

Cinque volte la capienza dello Stadio Olimpico di Roma.

Tanti sono i tamponi eseguiti dall’Ulss 6 Euganea dall’inizio della pandemia da Covid-19 (21 febbraio, la prima diagnosi agli Ospedali Riuniti Padova Sud di Schiavonia) ad oggi: per la precisione, 366.019 tra tamponi molecolari fatti sul territorio (262.255) e negli ospedali di pertinenza (39.000), a cui si devono aggiungere 36.861 test sierologici e 27.903 tamponi rapidi che, introdotti da un mese, stanno soppiantando le indagini molecolari. A questi, per ottenere un quadro completo, si devono aggiungere i 184.182 eseguiti su cittadini padovani dall’Azienda ospedaliera universitaria, per un totale di 550.201.

Nello specifico, negli ultimi 3 giorni in Ulss 6 Euganea sono stati fatti 13.849 tamponi: domenica 25 ottobre 4.432 tamponi (di cui 2.167 rapidi), lunedì 4.478 (2.078 rapidi), martedì 4.939 (2.418 rapidi). Stanotte nella tensostruttura allestita a Schiavonia sono stati effettuati 110 tamponi, di cui 58 rapidi, tutti concentrati entro le ore 2.00. “Fin da quel fatidico 21 febbraio portiamo avanti una grande macchina organizzativa, nel tempo oliata e potenziata: attualmente - rileva il Direttore Generale dell’Ulss 6 Euganea, Domenico Scibetta - ci sono nove punti sul territorio nei quali è possibile eseguire i tamponi muniti di impegnativa del medico di famiglia o del pediatra di libera scelta, inviati dal Servizio di Igiene e Sanità pubblica o se rientranti in determinate categorie. L’ultimo punto tamponi attivato, in ordine di tempo, è quello di Schiavonia, dalle ore 20 alle ore 8, in modo che non ci si fermi mai nell’arco dell’intera giornata. E la nostra attività, corredata da dati di risultato, è stata un incredibile crescendo: siamo arrivati a fare una media di 4.000 tamponi giornalieri, di cui 2.500 antigenici, test che si sono confermati essere molto validi. Del resto il Piano di Sanità pubblica rimodulato dalla Regione del Veneto prevede gli antigenici rapidi anche per grandi comunità come le scolaresche, le case di riposo, gli operatori sanitari, e il molecolare solo di conferma di riscontrate positività”.

"Ricordo che nella prima fase l'unica arma che avevamo erano i tamponi molecolari e si aspettava l'esito più giorni. Adesso un enorme sforzo organizzativo ha portato ad avere il referto in mano praticamente in "diretta", tranquillizzando – sottolinea il DG Scibetta - tutte le proprie angosce e tacitando l'incertezza. L’elevata richiesta di tamponi e la libertà di accesso data ai cittadini, può creare in alcuni orari di punta delle attese per l’esecuzione del test, attese che vengono però ampiamente ripagate dalla possibilità di avere il referto in mano”.

TEST ESEGUITI DALL'ULSS 6 EUGANEA

Tamponi molecolari - Territorio: 262.255

Tamponi molecolari - Ospedali: 39,000

Tamponi "rapidi": 27.903

Test sierologici: 36861

TOTALE: 366.019

TIPO DI TEST

Test rapidi: il 25 ottobre: 2167, il 26 ottobre: 2078, il 27 ottobre: 2418.

Test molecolari: il 25 ottobre: 2265, il 26 ottobre: 2400, il 27 ottobre: 2521.

Totale: il 25 ottobre: 4432, il 26 ottobre: 4478, il 27 ottobre: 4939. Totale in 3 gioni: 13849.