28/10/2020 15:55

1 novembre: c'è la
Messa non la processione

La Messa ci sarà e sarà celebrata a partire dalle 15 dal vescovo di Padova, monsignor Claudio Cipolla. Ma non potrà essere un primo novembre come tutti gli altri quello di domenica prossima al Cimitero Maggiore causa Covid, innanzitutto perché in chiesa non ci potrà essere assembramento, e dunque ci sarà chi verrà fatto accomodare all’aperto, in apposite sedie distanziate, ma soprattutto per l’annullamento della consueta processione, che l’anno scorso terminò con un omaggio alla tomba di padre Placido Cortese. Chi in questi giorni si recherà nei 16 cimiteri padovani in occasione della ricorrenza dei defunti potrà farlo nel completo rispetto delle norme anti Coronavirus: al Cimitero di Chiesanuova è stato anche aperto un altro accesso a nord di modo da evitare che troppa gente tutta insieme entri dall’ingresso principale. La sicurezza sarà inoltre data anche dall’investimento dell’amministrazione comunale che ha fatto installare 44 nuove telecamere nei parcheggi dei camposanti cittadini, spesso meta di ladri che commettono furti nelle auto parcheggiate. La spesa è stata di 150 mila euro che sono compresi in una somma più ampia di 826 mila che serviranno per rimettere a nuovo le aree verdi all’interno dei cimiteri ma successivamente anche a trasformare i loculi in ossari, vista la sempre maggiore richiesta di cremazioni che hanno raggiunto il 65 per cento.